Vagary, la qualità Citizen a prezzi da tilt.

Spesso, in passato, era possibile equivocare sul concetto di sottomarca.

Il termine veniva usato impropriamente per definire orologi che nella maggior parte dei casi nulla avevano a che spartire con la presunta “casa madre”.

Nella migliore delle ipotesi, sempre in quei casi, l’unico legame esistente era la distribuzione comune da parte dell’importatore che furbamente aveva brevettato un marchio da distribuire a prezzo contenuto.

Non è certo questo il caso di Vagary, che, a conferma della severa etica Citizen, esce dagli stabilimenti di fabbrica della casa-madre e ne utilizza i calibri di manifattura.

Certamente non ci si possono attendere le identiche funzioni che troviamo sui Citizen, ma si trova la stessa e identica qualità.

I controlli a cui sono sottoposti i Vagary sono esattamente quelli previsti per Citizen.

Il prezzo è nettamente più economico, e per questo motivo non troveremo Eco-Drive nè radio-controllati, ma comunque orologi a quarzo di grande qualità e assoluta precisione.

E’ una politica che il colosso giapponese ha voluto intraprendere per non disperdere un patrimonio immenso in tecnologia di base maturato in decenni di studi e anni di grandi successi.

Gli orologi a quarzo alimentati con la comune batteria, sono il prodotto tecnologico di punta per tutte le marche, anche prestigiosissime, che non hanno a disposizione la tecnologia Eco-Drive e il radio-controllo, per cui Citizen ha deciso di far nascere questo brand (Vagary, appunto) e riservare a se stessa “solamente” le avveniristiche tecnologie di cui dispone in esclusiva o quasi.

D’altra parte moltissimi brand di primissimo piano mediatico sono equipaggiati con grande soddisfazione da movimenti e moduli prodotti da Citizen. Non è un mistero infatti che all’interno di Breil o Sector, tanto per citarne alcuni, si possano trovare movimenti Miyota.

Vale la pena quindi di seguire attentamente Vagary, le sue proposte e le sue collezioni, perchè erede legittimo di una casa dinamica e forse, in questo momento, la più avanzata nel mondo.

Prova ne è il nuovo e eclatante “satellitare” recentemente studiato e immesso sul mercato da Citizen.

Questo orologio, nella sua prima, storica versione è ormai introvabile sul mercato.

C’è quindi da chiedersi legittimamente: “Quando Citizen deciderà di creare collezioni di “Satellitari”, Eco-Drive e Radio-controllati passeranno ad essere prodotti per Vagary?”.

Per ora accontentiamoci di acquisire la tecnologia Citizen a partire da €. 49,00.

E … scusa se è poco!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.