Test Tecnici: Tissot Powermatic, l’automatico per signora

T086L’attenzione all’Orologeria femminile, purtroppo, è spesso trascurata da molti brand, i quali, impegnatissimi nella corsa all’innovazione tecnologica, in qualche caso trascurano la miniaturizzazione o il design di segnatempo che possano essere indossati con soddisfazione dalle signore

In particolare, il pubblico femminile, reclama a gran voce la possibilità di avere orologi automatici, che, proprio per le loro caratteristiche tecniche, hanno necessità di una particolare cura estetica per essere adatti al polso di una donna.

Non è questo però il caso di Tissot, che ha inserito da tempo a catalogo alcune linee specifiche che comprendono modelli femminili molto aggraziati ed apprezzati, che interpretano senza difficoltà il gusto moderno.

Si può portare ad esempio Tissot T086.207.16.111.00, inserito nella Collezione T-Classic.

Si tratta di un automatico che si presenta con tutte le caratteristiche che possono soddisfare le attuali richieste di stile, praticità e signorilità, richieste.

Il quadrante, sobrio ma per nulla banale, conquista al primo impatto grazie all’accostamento degli elementi cromatici posti su diversi livelli.

La parte centrale infatti è caratterizzata dalla madreperla bianca, che con il suo effetto cangiante dona una luminosità amplificata e messa in risalto dal cerchio degli index argentato.

Gli stessi indicatori, in rilievo, sono collocati a cavallo con il cerchio più esterno, quello della minuteria, il quale è posto su un piano inferiore rispetto aC07 111 quello degli index.

Questo gioco in tre dimensioni, conferisce personalità a Tissot T086.207.16.111.00 e ne esalta la classe.

Caratteristica peculiare di tutta la linea Powermatic, inoltre, è la bellissima martellatura dela cassa, che richiama il motivo dei quadranti in carbonio, e contrasta piacevolmente con l’effetto satinato delle anse, le quali sono piacevolmente dimensionate in relazione allo spessore totale.

Il cinturino, almeno in origine, non può che essere bianco, il colore che meglio si abbina al quadrante.

Il movimento è un calibro C07.111 di Eta, la casa manifatturiera di proprietà dello stesso gruppo di Tissot, e che si sta concentrando sempre più nel fornire brand interni al gruppo, lasciando orfani numerosi brand, anche prestigiosi, che fino a poco tempo fa ne usufruivano a man bassa.

Il giudizio complessivo è ottimo, sia dal punto di vista estetico che da quello tecnico.

Sottoposto al nostro test al crono comparatore, l’esemplare da noi verificato di Tissot Powermatic 80 T086.207.16.111.00, ha dato i seguenti risultati:

Posizione                                                         Amplitudine              Scarto giornaliero         Beat Error

Posizione 1) – Quadrante in alto:                     303°                               – 003                            0,6

Posizione 2) – Corona in alto:                          245°                              + 006                             0,5

Posizione 3) – Corona a destra:                       256°                             + 001                              1,3

Posizione 4) – Corona in basso:                      251°                              + 006                              0,4

Posizione 5) – Corona a sinistra:                    244°                               + 010                             0,9

Posizione 6) – Quadrante in basso:                275°                                + 010                            0,8

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.