Articoli

Orologeria e Gioielleria: come cambia il mercato

Negli ultimi anni abbiamo assistito a profondi mutamenti di usi, consuetudini e costumi altrimenti radicati, che hanno pesantemente cambiato il mondo dei preziosi.

In questo processo una parte determinante l’hanno giocata la grande distribuzione e la rete, non solo, come si potrebbe ipotizzare, per la diffusione dei prodotti, ma anche per la presa di coscienza da parte del consumatore circa caratteristiche e qualità dei beni che si vogliono acquistare.

Il vecchio mercato, dominato da incertezze e pressapochismo, ha ceduto il passo a nuovi orizzonti, in cui si sono affermate certezza di informazione, chiarezza e professionalità.

Le “leggende metropolitane”, inventate per enfatizzare ora un prodotto, ora un brand, nell’epoca del computer hanno vita brevissima e si ritorcono contro chi le lancia.

Personalmente svolgo da anni una battaglia senza quartiere a favore della consapevolezza da parte del consumatore, certo che una maggior coscienza e conoscenza dei prodotti porti alla lunga a premiare le realtà commerciali sane.

Questa tendenza, nel mondo dei preziosi, si avvia a grandi passi ad essere consolidata, grazie anche all’impegno in questo senso da parte dei maggiori e più autorevoli marchi del settore, nonchè degli enti e delle maison maggiormente qualificate.

La conseguenza è un incremento etico e un miglior servizio per tutti.

Naturalmente questo dato di fatto non deve escludere la prudenza, perchè, per parlare in modo brutale ma schietto, la “fregatura” è sempre dietro l’angolo.

Diciamo però che ora gli strumenti per difenderci non ci mancano, sia in termini di controllo che in chiave di scoperta delle strategie aziendali.

Possiamo portare l’esempio dell’Alta Gioielleria, rappresentata degnamente dai maggiori distributori di diamanti con la DTC (emanazione commerciale del notissimo Gruppo De Beers) in testa, la quale è impegnatissima a tutti i livelli affinchè giungano sul mercato esclusivamente gemme “conflict free”. Si chiamano così quei diamanti che non provengono da zone di conflitto, oppure possano finanziare guerre, o che possano essere riconducibili a strane connessioni e poco chiare situazioni etico-morali. Continua a leggere

Mirco Visconti 1947, la forza della Tradizione

Nel variegato mondo della Gioielleria, nulla è lasciato al caso: molti ci provano, e per qualche tempo sopravvivono, ma pochi vantano una tradizione pluridecennale.

I nomi di questi ultimi divengono ricorrenti e ovviamente sinonimo di affidabilità, classe e competenza.

Infatti solo le realtà imprenditoriali serie, con alla base solidi principi morali e di alta competenza, superano la prova del tempo.

Mirco Visconti 1947 è una di queste aziende, nata nell’immediato dopoguerra e protagonista di una lunga cavalcata che l’ha portata ad essere uno dei riferimenti della Gioielleria Italiana.

La cura del particolare, l’attenta meticolosità nella scelta dei materiali, il design sempre attuale, al passo con i tempi e con le esigenze del consumatore, hanno sancito il successo di questa dinamica azienda. Continua a leggere

La Gioielleria Italiana guiderà la ripresa

Se è vero, come è vero, che la Storia è maestra di vita, e i corsi e ricorsi storici sono un dato di fatto, potremmo rivivere ai nostri giorni eventi già verificatisi in passato.

Nell’immediato dopoguerra, uno degli elementi trainanti del “Miracolo Italiano”, con il conseguente boom degli anni ’60 che ha consentito al nostro Paese di entrare nell’elite delle 8 Nazioni più industrializzate, è stata l’industria orafa.

La Gioielleria Italiana ha fatto scuola nel mondo, esportando prodotti, cultura e stile di vita.

Ancora oggi è sinonimo di eleganza e raffinatezza.

I nostri orafi, i cesellatori, gli incassatori e i designer, sono tra i più ambiti e imitati del pianeta.

E proprio dalla genialità degli orafi Italiani può nascere la ripresa dalla crisi che ha sconvolto il mondo.

I primi sintomi si sono già manifestati e sono stati confermati nel corso dei mesi scorsi.

Oggi alcune aziende Italiane hanno in mano il proprio futuro e aggrediscono da vincenti il mercato.

Gli esempi? Facile!

Comete, Nomination, Le Bebè, Mirco Visconti, ecc.

Continua a leggere

Mirco Visconti 1947, novità e tradizione

Il nostro sito dedicato alle indiscrezioni inerenti il mondo della Gioielleria, Enrico WordPress, aveva annunciato una trattativa che si è velocemente concretizzata: ora è ufficiale. La nostra azienda ha acquisito la concessione di “Mirco Visconti 1947”, la nota e apprezzata maison valenzana di gioielli.

Si tratta di un ritorno all’antico, una di quelle storie commerciali che esulano dai freddi aspetti ragionieristici.

Continua a leggere