Articoli

C’è un po’ di Blancpain nel record di Genoni

Blancpain, il brand tra i più esclusivi e prestigiosi del mondo dell’Orologeria di Altissima Gamma, afferma la sua immagine di tecnica e sostanza affiancando l’Italiano Gianluca Genoni nella preparazione e nell’impresa che lo ha visto stabilire il nuovo record di immersione in apnea tecnica, portato a -160 metri.

L’eccezionale primato è stato stabilito nelle acque di Rapallo il 28 Settembre, dopo il rinvio di un giorno a causa delle avverse condizioni meteorologiche.

Genoni, che deteneva anche il primato precedente con -152 metri, indossava il suo Blancpain 500 Fathoms, che gli ha assicurato la massima efficienza e visibilità alle profondità raggiunte.

Il Blancpain 500 Fathoms è un orologio di eccezionale affidabilità e prestigio, adatto a condizioni estreme di ogni tipo, e quindi privilegiato dai grandi campioni degli sport estremi.

Si tratta per Blancpain di una specializzazione esclusiva che vede la maison più antica dell’Orologeria Mondiale, cimentarsi con successo nella creazione di segnatempo di eccezionale fattura tecnica ed estetica. Continua a leggere

Orologeria: lo stato dell’Unione

A circa metà dell’anno Orologiero, che si apre ai primi di marzo con la Fiera di Basilea, e dura fino all’edizione successiva della stessa significativa Esposizione, possiamo tracciare un rapido bilancio del settore, relativamente alle innovazioni tecniche e estetiche che i vari brand hanno proposto, nonchè delle aspettative riguardanti le evoluzioni, che, in un campo altamente influenzato dall’apporto tecnologico, costituiscono le basi per il futuro.

Sebbene Basilea 2012, è bene dirlo, per alcuni brand ha significato motivo di una pausa di riflessione, o quanto meno, l’occasione per consolidare e far decantare le numerose proposte presentate nel recente passato, è curioso però riscontrare, allo stesso tempo, una lucida dinamicità da parte di altri marchi, i quali hanno invece approfittato del periodo di crisi mondiale per concentrarsi sui propri progetti e dare ampio spazio e evidentemente risorse ai loro dipartimenti di ricerca o alle divisioni marketing.

E’ il caso di Tag-Heuer, Omega, Hublot, Blancpain e Longines, i quali, per un vero o per un altro, sono emerse per vitalità e che, secondo la mia personale analisi, guideranno una forte e prevedibile ripresa, almeno per quanto riguarda il settore dei preziosi. Continua a leggere

Non si è mai visto un Blancpain a quarzo, e non lo vedremo mai!

Ospitiamo oggi sulle pagine del nostro blog, la manifattura orologiera più prestigiosa e antica del mondo: Blancpain.

Nata nel 1735 a Le Brassus, nella Val di Joux, la manufacture segue da quasi tre secoli l’identica filosofia del suo fondatore, votato a creare meccanismi destinati a stupire per le funzioni complicate e per aver osato là dove nessuno era mai riuscito.

Gustiamo questo filmato cliccando sull’immagine qui sotto:

 [video_lightbox_youtube video_id=ARsR8UXKUYk width= 899 height=531 anchor=”http://img.youtube.com/vi/ARsR8UXKUYk/0.jpg”]

All’interno della Fattoria Blancpain, non c’è alcuna traccia delle moderne catene di montaggio, ma esclusivamente mastri orologiai intenti a creare capolavori.

Si tratta infatti di una delle rarissime realtà orologiere in cui un orologio viene assemblato a mano dall’inizio alla fine.

Nessun robot può competere con l’Uomo quando si tratta di rifinire, verificare e calibrare al millesimo di millimetro gli ingranaggi di una macchina perfetta.

Ne sono prova e testimonianza gli innumerevoli primati e record mondiali che la maison ha conseguito durante la sua leggendaria esistenza.

Forse non tutti sanno che è a Blancpain che si deve l’automatico, costruito appunto dalla maison su commissione di Harwood. Continua a leggere

Italia: i grandi brand orologieri credono in noi

Il nostro è un Paese meraviglioso, mèta di turismo ad ogni livello, grazie alle nostre risorse naturali, ma anche probabilmente alla simpatia che ogni popolo latino sa ispirare.

Il carattere degli Italiani è apprezzato nel mondo, come la nostra innata intraprendenza.

Questo probabilmente è il motivo per cui molti brand del lusso stanno riorganizzando le proprie politiche distributive, attuando proprio in Italia strategie volte all’affermazione dei propri prodotti.

Non a caso proprio in questo periodo si accavallano un’infinità di notizie che hanno il denominatore comune nella riformattazione logistica dei marchi, con creazione di concessioni altamente selettive e molto spesso in esclusiva.

I brand di maggior prestigio, infatti, stanno drasticamente riducendo il numero dei loro punti vendita, privilegiando la professionalità e la competenza tecnica.

Gli esempi più eclatanti sono costituiti da Blancpain, Frederic Jouvenot, Girard Perregaux, Omega e Breitling: marchi che hanno fatto e stanno facendo la Storia dell’Orologeria. Continua a leggere