Se non è esclusiva, non è gioielleria.

La filosofia che si pone alla base della gioielleria non può prescindere dal concetto di esclusività.

E’ inevitabile che un gioiello indossato fieramente da una signora, finisca per essere svalutato agli occhi della medesima, se lo si vede agghindare un’altra donna.

L’esigenza di esclusività è molto affine a quella dell’indipendenza e della libertà. Afferma la sicurezza di voler apparire per quello che si è, attraverso ciò che si ama.

E’ normale quindi che uno degli obiettivi delle maison creatrici di gioielli sia quello di garantire ai propri clienti il massimo dell’esclusività dei modelli.

Maria Cristina Sterling ha voluto premiare le sue clienti: i gioielli della nuova collezione in argento 925 “Ikes”, a catalogo nel 2011 sono interamente rifiniti a mano, in modo da non equivocare sulla selettività effettuata.

Il risultato è lo splendore di parures giovani e fresche, nella composizione e nell’impatto. Adatte quindi a cerimonie seriose, come a pomeriggi casual, sicure sempre di piacere.

L’effetto onda creato grazie alla martellatura manuale, non fa che aggiungere brio, sobrietà e carattere a gioielli per ogni età. Per non parlare della splendida diversità dei cerchi: come accade per gli individui, tutti assolutamente differenti l’uno dall’altro, ognuno con la sua specificità. Così simili, ma tanto diversi da poter essere riconosciuti l’uno dall’altro e chiamati per nome.

Un metodo geniale è stato trovato da Pandora. La prestigiosa casa danese, leader nel settore della gioielleria, con la sua collezione “Moments” raggiunge l’obiettivo massimo: un gioiello, anche statisticamente parlando, non potrà mai essere identico ad un altro.

I bracciali componibili della collezione possono essere arricchiti da elementi i quali si scelgono tra circa 1.000 varianti, una più preziosa dell’altra. Una più suggestiva dell’altra, spaziando liberamente da argento, a vetro di Murano, a legno, a pietre preziose, a oro.

E l’esclusività si manifesta già col bracciale in argento nudo, anch’esso brevettato ed esclusivo nella chiusura e nella soluzione atta a bloccare le parti intermedie.

Maria Cristina Sterling e Pandora, gioielli solo tuoi!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *