Longines, la clessidra vola in alto

Il 2015 si sta rivelando un anno fondamentale nella Storia di Longines.

Il prestigioso marchio contraddistinto dalla clessidra alata si è ormai stabilmente posizionato nel ristretto numero delle maison del Lusso Orologiero, in virtù non solo del suo fulgido passato, ma anche per le interpretazioni moderne del nuovo trend dell’Orologeria.

l2.791.4.52.0-1Swatch Group, proprietario del marchio e di altri innumerevoli brand del settore, compresi molti tra i più prestigiosi, ha dimostrato una particolare attenzione a questa Casa.

Il resto Longines lo sta facendo da sola, proseguendo nella sua politica di altissima qualità con un rapporto col prezzo estremamente interessante.

Questi presupposti non sfuggono agli occhi attenti degli appassionati, che sono sempre più competenti ed esigenti, e di conseguenza il successo non può mancare.

A partire dall’anno scorso, inoltre, Longines ha modo di partecipare agli appuntamenti mondani più frequentati nel campo equestre, essendo subentrata a Rolex quale Time-Keeper della FEI, la Federazione Internazionale degli Sport Equestri, per i quali la maison ha sempre dimostrato una predilezione che è una conseguenza logica della simbiosi tra i due “mondi”, accomunati da classe, eleganza ed esclusività.

Ma è soprattutto con le sue Collezioni che Longines si afferma sul mercato.

La Fiera di Basilea del marzo scorso ha portato a catalogo del brand alcune innovazioni che hanno interpretato le nuove tendenze del gusto.

Per le signore è stata presentata una bellissima rivisitazione della linea Dolce Vita, che viene ritenuta uno dei successi più eclatanti dell’intero settore.

Il nuovo look di Dolce Vita ne attualizza notevolmente l’estetica e la rende invitante e accattivante esattamente come la versione precedente lo era per il gusto di un paio di anni orsono.

Le piccole modifiche, infatti, smussano le spigolosità così amate qualche mese fa, e armonizza l’insieme sul trend delle prossime stagioni della moda.

Lo stesso discorso, con le debite differenze stilistiche, lo si conferma con la creazione della Elegant Collection, che esprime il concetto di ricerca del bello in modo trasversale, per uomo e signora.

Un’altra menzione merita sicuramente quello che sarà il prodotto di punta del brand nel prossimo triennio: il Conquest Classic Moonphase.

Si tratta, come è evidente, di una mini-linea posta all’interno della main-collection del momento.

Il Moon-Phase prosegue la tradizione iniziata dall’altra grande creazione di Longines, anch’esso tri-data, che però faceva parte della Master-Collection.

Il nuovo “complication” con la clessidra alata sarà declinato in 5 versioni che alterneranno i quadranti bianco e nero, entrambi con finitura “teak”, cinturino in pelle oppure in acciaio o bicolore.

E infine l’immancabile “Heritage”, ovvero l’attesissimo modello che riprende la grande tradizione di Longines, e che gli appassionati attendono con ansia di anno in anno.

Nel 2015 sarà proposto un modello “cushion” anni ’60, che mancava da oltre 50 anni a catalogo e che costituirà sicuramente l’obiettivo primario di chi predilige i modelli storici in serie limitata.

Si accennava in apertura circa la grande attenzione che Swatch Group riserva a Longines, e questa è dimostrata dal numero di movimenti costruiti in esclusiva per questo brand, in ambito di proprietà del gruppo.

Tutti i movimenti Longines provengono infatti dalla primissima scelta delle produzioni ETA, per intenderci quelle che costituivano l’ambito obiettivo di primari marchi del Lusso fino a quando Swatch Group non ha deciso di limitarne la vendita.

Ma non solo. L’esclusiva produzione riservata a Longines, fa di questi movimenti quanto è più vicino al concetto di Manifattura, decretando il diritto della maison ad essere annoverata nell’Olimpo del comparto.

Sicuramente queste scelte hanno comportato enormi sacrifici economici in termini di investimento, ma evidentemente il colosso Swatch Group, che sa evidentemente quel che fa, punta decisamente su Longines, e non a torto, trattandosi di una delle massime maison storiche della grande Orologeria mondiale.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *