Longines, 180 anni e non sentirli

E’ ricorrente il detto :”La classe non è acqua“.

E un proverbio proveniente dalla saggezza popolare, che calza perfettamente per Longines e le sue collezioni, lequali hanno nell’eleganza il loro comune denominatore.

Leggere il catalogo del brand è susseguirsi di emozioni, anche dettate dalla constatazione che ci troviamo sempre davanti a prodotti senza tempo.

Ogni singola creazione di Longines è sorprendentemente attuale, pur conservando in sè i canoni della sua epoca.

Ne è una dimostrazione lampante il segnatempo che analizziamo oggi: Longines L2.781.4.13.2.

Appoggiarlo sul polso significa fare un viaggio nel Tempo. Non a caso, quindi, viene collocato all’interno della prestigiosa Collezione Heritage.

Il gusto retrò dell’effetto smalto sul quadrante è amplificato dal raffinato accostamento dei colori, che sebbene variando dal blu notte, al nero e addirittura al rosso della scala tachimetrica su base 100 metri.

Ebbene si! Non si tratta di un refuso: scale tachimetriche questo orologio ne possiede due, di cui la seconda sulla distanza di 1.000 m.

Eleganti e in rosso sono anche le indicazioni delle ore post-meridiane.

La finestrella della data è collocata a ore “4 1/2”, in posizione esattamente intermedia tra i contatori cronografici dei minuti e delle ore. Quello dei secondi continui occupa invece lo spazio a ore “9”.

Le lancette, antichizzate sia nella forma a obelisco con foro, e bluettate in color cobalto, conferiscono quell’aria di bel tenebroso, che si sciogli in virtù del gioco cromatico del quadrante, riuscendo veramente simpatico e dichiaratamente vintage.

Il fondello è di tipo a pressione, ma trasmette il massimo della sicurezza in funzione del suo aspetto robusto e massiccio.

All’interno le guarnizioni sono in silicone dell’ultima generazione.

La sezione centrale è in vetro zaffiro per lasciarci ammirare l’armonia del calibro L688.2 elaborato all’interno di Swatch Group.

La massa oscillante è finemente decorata a “Cote de Genève”, mentre i ponti sono lavorati in “Perlage”.

La ruota a colonne, vera protagonista tecnica del momento, è evidenziata giustamente dall’antichizzazione cobalto e costituisce un ulteriore e suggestivo motivo di decorazione.

Di alto effetto tecnico e estetico anche la regolazione micrometrica della racchetta, che dona un valore aggiunto alla necessaria funzione di correzione della marcia oraria.

La cassa rispetta l’insieme estetico generale, e si presenta in modo molto “serioso”, come da ferrea regola di immagine negli anni ruggenti, e si abbina in modo perfetto alla forma allungata dei pulsanti cronografici e alla classica rigatura della corona, peraltro ben personalizzata con il logo del brand sormontato dal nome in rilievo a semicerchio.

L’orologio viene fornito con il punzoncino per la correzione rapida della data, il quale evita le tediose manovre di aggiustamento a fine mese, oppure la regolazione in ripristino.

Ogni dettaglio è stato curato con la massima attenzione, e tutto ciò traspare con grande evidenza, rendendo Longines L2.781.4.13.2 un orologio caratterizzante del grande progetto Longines.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.