Italia: i grandi brand orologieri credono in noi

Il nostro è un Paese meraviglioso, mèta di turismo ad ogni livello, grazie alle nostre risorse naturali, ma anche probabilmente alla simpatia che ogni popolo latino sa ispirare.

Il carattere degli Italiani è apprezzato nel mondo, come la nostra innata intraprendenza.

Questo probabilmente è il motivo per cui molti brand del lusso stanno riorganizzando le proprie politiche distributive, attuando proprio in Italia strategie volte all’affermazione dei propri prodotti.

Non a caso proprio in questo periodo si accavallano un’infinità di notizie che hanno il denominatore comune nella riformattazione logistica dei marchi, con creazione di concessioni altamente selettive e molto spesso in esclusiva.

I brand di maggior prestigio, infatti, stanno drasticamente riducendo il numero dei loro punti vendita, privilegiando la professionalità e la competenza tecnica.

Gli esempi più eclatanti sono costituiti da Blancpain, Frederic Jouvenot, Girard Perregaux, Omega e Breitling: marchi che hanno fatto e stanno facendo la Storia dell’Orologeria.

Queste maison, tra le più attive ed esclusive nel panorama mondiale, hanno radicalmente cambiato la loro politica, aprendo a nuove realtà commerciali ad alto tasso tecnico e di immagine.

Questa scelta si accorda perfettamente con il grande impulso tecnologico riscontrato dai brand in questione, spesso con l’invenzione di accorgimenti tecnici rivoluzionari quali ad esempio il perfezionamento del carrousel o toubillon, l’utilizzo di spirali e scappamenti in silicio, lo scappamento coassiale, e quant’altro.

Si tratta inoltre di aziende collocabili nell’ambito delle manufactures, le vere fabbriche di orologi, le quali non si accontentano di assemblare pezzi prodotti da altri, ma che progettano, costruiscono, assemblano ed effettuano i test di controllo, esclusivamente in-house.

Non possiamo quindi che accogliere in modo positivo questa particolare attenzione e la fiducia che il mondo dell’Alta Classe e della tecnologia di avanguardia riserva al nostro Paese, che proprio nei momenti di maggiore difficoltà sa reagire con efficacia e genialità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *