Citizen, quando la perfezione non basta

In casa Citizen probabilmente deve esistere un assioma: “Nuova Collezione = nuovo stupore”.

Sembrerà strano, ma ogni nuova proposta Citizen contiene materiale infinito per i redattori di articoli sull’Orologeria e certamente non li abbandona alla noia!

Per il colosso giapponese è punto di orgoglio trattare con la identica cura sia la collezione dal prezzo importante che quella più economica.

Lo scopo è fin troppo evidente: collocarsi al massimo delle prestazioni offerte in ogni specifica fascia di prezzo.

Questa filosofia, più volte enunciata dal Dr. Dante Grossi, si è imposta nei vertici mondiali di Citizen, ed è divenuta in breve il leit-motive che unisce le proposte della casa nipponica nella ricerca della perfezione, e nell’ossimorico tentativo di migliorarla di volta in volta.

E se fino a qualche anno orsono, i responsabili di mercato europei e americani dovevano lottare per imporre gusti estetici di base più consoni a quelli dei rispettivi continenti, oggi le linee di Citizen testimoniano un’integrazione pressochè assoluta ai vari trend nazionali.

Queste analisi sono confermate in toto dalla nuovissima Collezione 98/218, che sostituisce con successo le precedenti “Ore Felici”, apponendo un alto valore aggiunto ad ogni singolo prodotto.

La collezione, che come sappiamo trae il suo nome in modo trasparente ed esplicito dalla fascia di prezzo in Euro, comprende una serie di orologi dal look tecnologico e sportivo, adatti veramente ad ogni occasione, e che mirano a limitare quasi a zero i problemi che normalmente si propongono con un prolungato uso.

I materiali utilizzati variano a seconda dell’uso a cui si vuole destinare l’orologio, e vanno dal titanio all’acciaio, all’acciaio con inserti in Hs-tech, il nuovissimo materiale ad alta tecnologia recentemente apparso sul mercato, ammiccante nella sua colorazione verde al fantastico Ceramica high-tech del Satellitare, il rivoluzionario scoop di mercato di Citizen.

I cronografi arrivano a misurare 1/5 di secondo.

Il punto forte di questa collezione rimane comunque il grande standard qualitativo di base.

Inutile quindi sottolineare che tutti gli orologi di questa linea sono muniti della tecnologia Eco-Drive, che consente di abbandonare per sempre la “schiavitù” del cambio pila.

Oggi come oggi, acquistando un orologio Citizen si ha la certezza di aver acquisito in ogni caso un prodotto affidabile e di ultimissima generazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *