Citizen H800 Leonardo, tecnologia d’avangiardia

Ispirata al più grande genio della Storia dell’Umanità, la nuova linea di Citizen, H800 Leonardo, non può che essere altamente tecnologica.

AT8011-04EAnalizzando gli orologi che la compongono non si può certo dire che il brand giapponese abbia scomodato invano il nome del nostro inventore.

Radiocontrollati e dotati del sistema Eco-Drive di ultimissima generazione, i segnatempo della Collezione H800 Leonardo, citano anche nella propria denominazione, e direi orgogliosamente, anche il nome del calibro utilizzato, una delle ultime creazioni dei laboratori di Tokyo.

L’Italia rappresenta anche in Estremo Oriente un’immagine che ci lega alla classe e all’inventiva. Ecco perchè questa nuova linea è rappresentata dalla più spinta tecnologia, ma anche da un look elegante e sobrio, tale e quale a quanto i Giapponesi idealizzano il nostro Popolo.

Per rappresentare degnamente tutta la collezione, abbiamo scelto, in questo articolo, di recensire il modello più sobrio in assoluto, e precisamente Citizen AT8011-04E.

L’aspetto estetico è quello di un cronografo a tre contatori, ma con un minimo di attenzione, ci si accorge immediatamente di essere di fronte ad uno strumento che presenta caratteristiche di rilievo tecnico.

Sul rehaut abbiamo, indicati con un tratto fine ma molto visibile, i nomi delle città i cui fusi orari possono essere interpretati direttamente.

Il vetro zaffiro anti-graffio garantisce l’assoluta trasparenza, e il quadrante contribuisce in modo determinante all’assenza assoluta di riflessi indesiderati, rendendo la visibilità molto accentuata e comoda per chiunque.

L’aspetto tecnico prescinde in positivo dalle tecnologie avanzatissime più evidenti, quali Alimentazione solare e Radio-controllo, quest’ultimo di tipo multibanda, che consente la sincronizzazione all’ora esatta in tutte quelle parti del mondo attualmente raggiungibili dal sistema di trasmissione via onde radio, e precisamente Europa, America del Nord, Cina e Giappone.

Ma, aldilà di ciò, come si diceva, le valenze di questo modulo H800 non si esauriscono certo a queste pur fondamentali funzioni.

Il calendario è perpetuo e si autoregola sulla data corretta in ogni giorno e periodo dell’anno, sia esso bisestile o meno.

La programmazione di questo cxalibro non contiene elementi che possano imbarazzare l’utilizzatore, in quanto è molto semplice e razionale, e perciò assolutamente intuitiva.

Quella della regolazione iniziale è una manovra che, seppur semplice, il cliente deve pretendere dal venditore al momento dell’acquisto, in quanto consente l’immediata fruibilità di tutte le funzioni dell’orologio. In questo modo l’orologio è completamente stand-alone, e non deve essere più regolato in alcun modo praticamente in eterno.

Coloro che, al contrario, vogliono essere in grado di scendere in ogni particolare della programmazione, potranno farlo serenamente senza correre il rischio di danneggiare i circuiti, in quanto protetti molto bene contro le manovre accidentali.

Il circuito fornisce anche l’indicazione dello stato di carica dell’accumulatore, e questo dato è ben visibile sul quadrante a tranquillizzare circa la grande autonomia di carica.

Impermeabilità a 20 bar, ovvero fino alla pressione statica esercitata dal mare ad una profondità di 200 metri, e luminova, il nuovo materiale luminescente privo di ogni radioattività su lancette e ore o index, completano un quadro tecnico impeccabile.

L’analisi del prezzo convince in modo assoluto, in quanto abbassa notevolmente il target di accesso a queste tecnologie, e si colloca in una posizione di vero distrurbo per i brand concorrenti, i quali offrono molto meno a prezzi notevolmente più elevati.

In ultimo la promozione attiva fino al 31 dicembre, perfettamente in linea anch’essa con il nome che richiama l’aspetto tecnologico: con l’acquisto di un Citizen Radiocontrollato H800 Leonardo si avrà in dono un elegante e prezioso porta-tablet della Tucano. L’offerta è valida fino ad esaurimento delle scorte.

Insomma in Citizen hanno pensato veramente a tutto per rendere accessibile questa nuova tecnologia e sono pienamente riusciti nell’intento, con una collezione che lascerà indubbiamente il segno sul mercato.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *