Citizen F100, il Satellitare si evolve

f100Una delle prerogative del mercato dell’Orologeria, letto in chiave moderna, consiste certamente nella rapida successione delle proposte e in un’evoluzione quasi in tempo reale delle novità proposte.

Se una volta nel nostro settore si aveva l’opportunità di assimilare i nuovi concetti, oggi l’incessante ricerca e la costante innovazione ci mettono di fronte ad un “miracolo” tecnologico dietro all’altro.

Questa è sicuramente una delle peculiarità dell’Elettronica, che applicata all’Orologeria, non cessa di stupire.

Ecco quindi che, non avendo neppure avuto il tempo di finire di stupirci per la realizzazione del nuovissimo Citizen Satellite Air Wave, ecco che il colosso giapponese sforna un altro orologio in grado di collegarsi con i satelliti in orbita attorno alla Terra.

Questa volta, però, l’orologio in questione assume forme e dimensioni decisamente più consone ad essere indossato veramente in ogni occasione.

Citizen F100, questo è il nome della recente creazione della casa di Tokyo, si presenta in una veste sobria e accattivante e presenta non poche novità nonostante il prezzo sia sicuramente molto più alla portata.

Presentato alla Fiera di Basilea nel marzo 2014, Citizen F-100 entra solo ora sul mercato, e si è fatto indubbiamente attendere non poco dagli appassionati, alcuni dei quali, scopertone il prezzo e le caratteristiche, hanno immediatamente provveduto a prenotarlo.

La differenza con il suo predecessore, che comunque continua ad essere prodotto per chi ama i segnatempo importanti in relazione alle dimensioni, si nota immediatamente sia alla vista che al “tatto”.

Soppesando Citizen Satellite Wave F100 infatti, ci si rende immediatamente conto della sua leggerezza, dovuta all’utilizzo del SuperTitanio, ovvero il Titanio +IP creato dai laboratori Citizen.

Scendiamo ora nello specifico delle funzioni e delle prestazioni di Citizen F-100.

Innanzitutto è opportuno citare un parametro tecnico importante: la Velocità. Citizen F-100 riesce a collegarsi al satellite in meno di tre secondi, e si tratta della velocità di collegamento più veloce mai raggiunta da un dispositivo fino ad oggi.

Questa performance rende indubbiamente molto più accessibile questo tipo di tecnologia, portandola al livello di fruibilità a cui siamo abituati con strumenti stand-alone e vincendo quella sensazione di incertezza e di timidezza che ci prende di fronte alle nuove tecnologie.

Citizen ha lavorato molto su questo fronte, in quanto ritiene che sia il primo passo da compiere quando si intende massificare un prodotto.

Un’ulteriore “primizia” inserita in questo splendido prodotto della più alta tecnologia è il nuovissimo indicatore di “luce”.

L’orologio si avvale infatti di un indicatore di luminosità percepita di nuova concezione, in quanto visualizza la quantità di energia luminosa assorbita ed effettivamente inviata ai circuiti.

È un sistema concettuale inedito e molto più preciso in quanto ci informa in tempo reale non, come è avvenuto finora, della quantità di luce disponibile, ma misura effettivamente la luce trasformata in energia attiva.

Anche il sistema di visualizzazione è molto chiaro: le lancette si sovrappongono e si portano in una posizione variabile da ore “0” (luce insufficiente), fino a ore “6” (quantità massima di luce attiva).

Citizen Satellite Wave F100 è declinato in tre versione, delle quali due hanno la cassa in SuperTitanio arricchito dal trattamento DLC, ovvero una elaborazione che attraverso l’uso del carbonio arriva a conferire una durezza prossima a quella del diamante.

Nello specifico le referenze CC2006-61E (quadrante nero) e CC2004-08E (quadrante nero e indicazioni delle città in blu) usufruiscono del trattamento DLC, mentre il CC 2001-57A (quadrante argentato) è completamente in Titanio + IP.

Dei tre modelli il CC2004-08E è prodotto in serie numerata e limitata di soli 500 esemplari in tutto il mondo, e dispone di un bracciale in Titanio, DLC e Poliuretano.

La precisione di base dell’orologio, quando non riceve il segnale, è stata ulteriormente migliorata, ed è ora di soli +/- 5 secondi al mese, contro i 15 del modello precedente.

Il calendario è di tipo perpetuo, avendo la programmazione che consente di calcolare fine mese e anni bisestili autonomamente, mentre i fusi orari disponibili per l’immediata visualizzazione sono ben 40.

Sul quadrante possiamo leggere anche l’indicazione del giorno della settimana, nel contatore elegantemente posto in corrispondenza di ore “7”, e sulla parte superiore la spia di avvenuta o mancata ricezione.

Ovviamente, oltre al misuratore di luce “attiva” esiste anche l’indicatore di riserva di carica, e quindi l’affidabilità e la sicurezza di utilizzo dell’orologio salgono ai massimi livelli.

Il vetro è in zaffiro dotato di trattamento termico anti-riflesso.

La carica dell’orologio è Eco-Drive dell’ultima generazione, giunta ad un grado di perfezione ormai assoluta, e in grado di mantenere attive tutte le funzioni con sole poche ore di esposizione a qualsiasi tipo di luce.

Con la diffusione di Citizen Satellite Wave F100, il colosso nipponico rispetta in pieno il programma annunciato circa la massificazione del sistema di ricezione satellitare, creando un ulteriore gradino produttivo e di scelta per i consumatori, i quali hanno a disposizione, a seconda delle loro intenzioni di spesa cinque grandi categorie di segnatempo:

1) Orologi soggetti ad uso di batteria (che Citizen non produce più da tempo per se stesso)

2) Modelli Eco-Drive con funzioni di base

3) Catalogo dei SuperTitanio, disponibili in solo-tempo e cronografi

4) Orologi radio-controllati, ovvero regolati dal segnale inviato via radio

5) Gamma dei satellitari.

È interessante e importante notare che Citizen fa la parte del leone in 4 delle 5 categorie, essendo in grado di offrire la categoria superiore al prezzo di quella inferiore in relazione alle proposte dei brand concorrenti.

Citizen F100 inizierà a essere disponibile in questi giorni nella Collezione Satellite Air Wave, ma sarebbe prudente chgiedere direttamente informazioni telefonicamente e senza alcun impegno al numero 0184.570063, dal martedì al sabato compresi, oppure via email a [email protected]

Cliccando QUI si può scaricare il pdf in lingua inglese della presentazione di Citizen Satellite Air Wave F-100 a Baselworld 2014.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.