Citizen 98/218, la linea che fa la differenza

Sono realmente poche, in ambito orologiero, le linee o le collezioni che fanno la Storia.

I maggiori brand ne possono annoverare al massimo un paio, in tutto il loro catalogo.

Citizen, da questo punto di vista, fa eccezione, avendo presentato recentemente alcune proposte veramente affascinanti, quali la collezione Pro-Master, la linea Radiocontrollato e soprattutto la Satellite Air Wave, che comprende il primo orologio aAW1365-19P ricezione satellitare della Storia.

Ma esiste in realtà una linea ancora più iconica e significativa del colosso nipponico, ovvero una collezione che dimostra la forza e la sicurezza di affidabilità e di rapporto qualità-prezzo di Citizen.

Stiamo parlando della Collezione “98/218” che si vanta di essere erde della linea “Ore Felici”, che ha sempre costituito un appuntamento atteso dagli appassionati e fissato a inizio anno, prima della Fiera di Basilea.

Significativa sotto il profilo concettuale e stilistico, la grande valenza della Collezione 98/218 resta la sfida insita nel suo nome, che esprime il range di prezzo all’interno del quale si collocano gli orologi che la compongono.

Il messaggio di Citizen è chiaro e forte: “Vi sfidiamo a trovare orologi di questo prezzo a tale qualità!”.

Infatti la prerogativa di punta di questa linea è la grande affidabilità venduta a prezzo veramente concorrenziale: un vero e proprio schiaffo ai competitor.

Da questo deriva il grande successo di “Ore Felici”, divenuta da un paio di anni “98/218”, per penetrare metaforicamente la lama ancor più a fondo nella piaga.

Per illustare un esempio abbiamo scelto per questo articolo un modello particolare, ovvero Citizen 98/218 AW1365-19P.

Orologio che risulterà gradito ai giovani per la grinta e la particolarità sobria del quadrante, strizza l’occhio anche a chi necessita di un’indicazione oraria chiaramente leggibile.

Insomma un vero e proprio campione di versabilità.

Il movimento a quarzo ad altissima precisione è equipaggiato il sistema Eco-Drive di ultima generazione, il quale può contare su celle solari ancora più sensibili e robuste, nonché su un consumo energetico prossimo ad essere quasi nullo.

La scelta di adottare una cassa in PVD nera non ha ragioni esclusivamente estetica, ma garantisce nel concreto una durabilità eccezionale a questo orologio che può essere considerato un “muletto” di resistenza a urti e agenti esterni.

Il fondello a vite dà in maniera risolutiva il suo contributo all’impermeabilità di 10 atmosfere, il che significa che Citizen 98/218 AW1365-19P può resistere alla pressione statica che il mare esercita alla profondità di 100 metri.

Altro motivo di apprezzamento risiede nella scelta delle lancette in Luminova: questo materiale, pur essendo assolutamente innocuo e non radioattivo, garantisce una visibilità notevolissima al buio.

Il cinturino in nylon, ovvero come molti lo definiscono, in cordura, oppure in materiale tattico, dona quel tocco di militare da deserto che tanto piace esteticamente in questo momento.

Ultima analisi il prezzo.

In questo risiede a nostro avviso la vera sfida estrema di Citizen ai concorrenti, i quali a questo stesso costo offrono orologi di gran lunga inferiori nella qualità tecnica e dei materiali, e inoltre non possono disporre della rivoluzionarioa tecnologia Eco-Drive.

Con questo ulteriore schiaffo al mercato e ai competitor, Citizen intende riaffermare la propria leadership nel range che occupa, affermandosi definitivamente come scelta da cui non si può in ogni modo non prendere in considerazione per l’acquisto di un orologio di largo uso.

Siamo di fronte ad un orologio che può essere interpretato e descritto in vari modi.

E’ un classico, ma anche sportivo, casual ma anche “militare”, non impegnativo ma sotto certi aspetti anche “serioso” per la spartanità e la mansuetudine cromatica.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *