Casio AQW-101-1AVER, un termometro imbattibile

Casio, nell’ambito dell’Orologeria elettronica, ha abituato i propri clienti ad assistere a record sempre più sorprendenti, grazie ai suoi multi-funzioni molto completi.

Ma forse quello che fa più piacere agli utenti è il constatare la grande capacità di questo brand di proporre orologi utilissimi e di massima affidabilità, a prezzi veramente contenuti.

E’ il caso di questo Casio AQW-101-1AVER di cui ci occupiamo oggi, e che si presenta in modo molto professionale, grazie alla dotazione di entrambi i sistemi di visualizzazione, sia analogico che digitale.

I colori scelti per le lancette in neobrite e quindi ben visibili anche al buio, sono veramente azzeccati, in quanto non impattanti sul display, pur mantenendo un’altissima visibilità.

A proposito di colori, il display LCD evidenzia un verde più intenso a sfondo dell’indicazione della temperatura.

AQW-101-1AVER, infatti, possiede al suo interno un sensore termosensibile in grado di far visualizzare la temperatura dell’ambiente circostante compreso tra i -10° e i + 60°.

L’indicazione appare nella parte superiore del display, ed è visibile costantemente e contemporaneamente al normale funzionamento orario.

Questo modello è anche dotato di sistema di calcolo dei fusi orari, e ne ha memorizzati ben 29, relativi quindi a tutte le località del mondo.

La cassa è particolarmente resistente, essendo formata da resina e acciaio, ed è in grado di sopportare una pressione fino a 20 atmosfere, garantendo un’impermeabilità testata per immersioni anche con respiratori.

Il vetro è di tipo minerale antigraffio.

Come tutti i nuovi orologi a visualizzazione digitale di Casio, anche questo mette a disposizione l’utilissimo sistema di illuminazione a elettro -luminescenza, grazie al quale, alla pressione dell’apposito pulsante, il display viene completamente retroilluminato.

Naturalmente non può mancare in questo modello prettamente sportivo, il cronografo a 1/100 di secondo, con possibilità di intertempi e con una capacità di misurazione fino a 100 ore.

100 ore è anche il tempo massimo impostabile sul Timer, il quale segnala lo scadere acusticamente, il che lo rende particolarmente utile per ogni circostanza sportiva o di vita quotidiana, ad esempio l’assunzione di farmaci, o l’interval training, ecc.

La funzione di sveglia è programmabile molto facilmente, e si accompagna al segnale orario, anch’esso escludibile in modo molto semplice.

Il consumo energetico dell’orologio è molto basso e quindi la sostituzione della batteria, ipotizzando un corretto ma pieno uso delle funzioni, è previsto ogni 2 anni.

Si tratta quindi di un modello che non mancherà di interessare il pubblico sportivo e non, e le cui caratteristiche, compreso il prezzo super-competitivo, lo porranno sicuramente tra le referenze più richieste.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *