A grande richiesta: il mitico Bulova Accutron

Alla fine il colosso Bulova ha ceduto alle pressanti richieste del mercato ed ha riproposto, seppure in una serie limitatissima e numerata, l’orologio simboloBulovaAccutronadiapason del cambiamento epocale dell’orologeria, la quale da quel momento è uscita dalla sua Epoca Pionieristica, per entrare nell’Epoca Moderna della sua Storia.

Parliamo di Bulova Accutron a diapason, il primo orologio elettronico che ha messo in difficoltà l’Orologeria Meccanica, aprendo di fatto le porte del mercato all’avvento del quarzo.

Questo orologio è assurto a vera icona per le indubbie caratteristiche qualitative e di affidabilità, che ne hanno fatto una vera icona del XX secolo.

Ancora oggi appassionati di tutto il mondo cercano i Bulova Accutron, certi e consapevoli che una collezione non potrebbe dirsi tale se non comprende un esemplare di questo tipo.

Il mercato non si è rassegnato, come invece sempre accade in questi casi, alla crudezza spietata della carenza di materiale e ricambi.

Nel caso di Bulova Accutron è finita “fuori-legge” addirittura la batteria, unico e indispensabile propulsore per il funzionamento.

L’orologio montava infatti una batteria da V. 1,35 e quindi di tipo a ossido di mercurio, non più proponibile in conseguenza alla constatazione del danno arrecato all’ambiente.

Invece che rassegnarsi, appassionati e addetti ai lavori si sono coalizzati ad hanno trovato la soluzione, la quale consiste nel applicare in pratica un microresistore per limitare e calibrare i V. 1,55 di una comune batteria all’ossido d’argento, e far rivivere il mito.

Un tale applicazione e ostinatezza testimonia di fatto il grande successo e l’importanza di questo orologio, che nella sua veste più gettonata, quella schelette, ha fatto sognare generazioni.

Oggi Bulova Accutron rivive con l’oscillazione peculiare del suo diapason, in solo 1.000 esemplari numerati, nella veste più apprezzata e con la “benedizione” del suo unico e insostituibile produttore, il quale ha prodotto, si dice per l’ultima volta questo pezzo di Storia.

E’ in arrivo presso Cannoletta Antica Gioielleria un unico esemplare di questa collezione. Francamente di più non abbiamo potuto ottenere, visto che la richiesta proveniente dagli Stati Uniti in particolar modo, ma si dice anche da Russia e Cina, è stata prepotente e molto pressante.

Ancora non sappiamo quale numero da 1 a 1000 porterà questo esemplare, ma non tarderemo ad avvertire dalle pagine di questo stesso blog.

In attesa dell’arrivo, maggiori informazioni possono essere richieste direttamente al numero 0184.570063, oppure cliccando QUI.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.