Longines Collezione Prima Luna: la filosofia dell’eleganza

Secondo le interpretazioni più ricorrenti l’Arte nasce per stupire e suscitare emozioni.

La sfida a cui ogni artista è chiamato è soprattutto quella di trasmettere pensiero e fascino in modo ordinato e quanto più possibile intellegibile.

L’obiettivo è quello di arrivare all’essenza delle cose riuscendo a presentarle a nudo da ogni speculazione.

Ne deriva che quanto più un’opera è elaborata testimonia la difficoltà del suo creatore nel cercare di renderla esplicita.

Victor Hugo, rispondendo ad una lettera di un amico, gli diceva: “Scusa se questa mia è lunga: non ho avuto il tempo di farla più corta”.

Naturalmente saper rendere semplici le cose eccezionali richiede una grande abilità e un grande senso artistico.

In questa impresa sono indubbiamente riusciti i designer che hanno creato la Collezione Prima Luna di Longines.

Ogni Collezione della casa di St. Imier nasce per custodire il gioiello di tecnologia costituito dal meccanismo.

In questo caso prevale una sobria eleganza che diviene design geniale nell’accostamento di materiali e colori.

La versione con diamanti incastonati sul quadrante in madreperla, che vediamo nella foto, riesce a collocare la preziosità delle gemme nella loro giusta dimensione: il servizio all’estetica.

E in ossequio alla più ovvia delle considerazioni, quella che testimonia che un gioiello per essere bello non ha bisogno di essere venalmente troppo caro, il prezzo costituisce una piacevole sorpresa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *